TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

Napoli Lazio 4-0

Azzurri sfavillanti nell’uscita contro la Lazio dell’Ex Sarri

Nel Giorno in cui allo Stadio Diego Maradona si celebra l’anniversario del mito con la presentazione ufficiale della statua a dimensioni naturali del Pibe de oro, un po’ della linfa vitale dell’argentino si è trasfusa nel corpo dei giocatori partenopei, che hanno sfoggiato in occasione della commemorazione, la miglior prestazioni stagionale.

Splendida la coreografia organizzata in occasione dell’evelto con giochi di luci e suggestivo giro del campo della statua, con un sottofondo a firma Maurizio Di Giovanni a raccontare il plauso del modo intero al giocatore più forte di tutti i tempi che rivive nella memoria dei napoletani

La partita vissuta quindi nel ricordo del 10 meraviglioso, ha visto il ritorno di Dries Martens sugli scudi autore di una doppietta che lo proietta ancor di più nell’Olimpo dei cannonieri più prolifici dalla storio del Napoli raggiugendo quota 139 goal.

Azzurri che seppur orfano di Osimhen e Anguissà oltre Politano ancora alle prese con il Covid dominano la gara con un gioco di Sarriana memoria.

Scambi di prima, con il famoso elastico, dai e vai, che hanno portato più volte le punte a tu per tu con l’ex Reina, che non ha avuto neanche il tempo di emozionarsi al rientro nello stadio che lo acclamava fino a poco tempo addietro, dovendo raccogliere dalla propria rete già al minuto 7 la prima Palla.

Imbucata al centro su cui si avventa Mertens, fallo sul belga con la palle che arriva tra i piedi di un ritrovato Zielinski e rasoiata del polacco non lascia scampo al numero 1 laziale.

E’ solo l’antipasto il Napoli infatti insiste e dopo appena 3 minuti Insigne apparecchia per Mertens, che siede letteralmente e terra Luiz Felipe e di destro insacca alla sinistra di un incolpevole Reina

Esultanza Napoletana di Ciro che con un gesto mima al sua volontà di rimanere ancora Napoli.

La Lazio accusa il colpo e tenta qualche sortita con Immobile ben controllato da Rrahmani che costringe il centravanti a defilarsi sulla sinistra e poi con Luis Alberto che prova i riflessi di Ospina. Perfetta l’esecuzione a volo Dello spagnolo e plastica la deviazione del Colombiano-

Si spegno pero qui le velleità dei Bianco celesti che ricadono vittima del gioco degli azzurri con Mertens ancora in auge, propiziato da un assist di Lozano, da fuori are il Belga con una palombella degna del miglior Diego segna un goal capolavoro che chiude pressoché la gara.

Rete n. 139 per Ciro e festa per i tifosi sugli spalti.

Chiude la partita Fabian Ruiz, nel finale, con la specialità della casa, tiro da fuori e angolo alla desta del portiere.

Il Napoli celebra nel migliore dei modi la giornata dedicata al Mito e porta a casa un risultato che in occasione della contestuale sconfitta del Milan proietta gli uomini di Spalletti al Primo posto in solitaria

Appuntamento a questo punto a Mercoledì con il Sassuolo poi domenica contro la non più Sorprendete Atalanta per Consolidare il primato

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati