TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

COVID-19:LE NUOVE REGOLE

La situazione attuale.
Lo stato della pandemia da Covid-19 in Italia sembra avviarsi verso momenti di miglioramento. Il tasso di positività scende a 10,4% anche se sono sempre meno i tamponi processati e diminuiscono anche i ricoveri in terapia intensiva, mentre aumentano i pazienti ricoverati per altre patologie ma che risultano positivi. Ciò significa che la variante Omicron mentre conferma il suo elevato grado di infettività risulta, comunque, essere meno aggressiva. Buona parte in questo nuovo gioco lo hanno fatto, però, anche i vaccini. Se cambia lo scenario devono cambiare, pertanto, anche le regole e bisogna dare -come precisa il sottosegretario alla salute Andrea Costa- un segnale di speranza e fiducia. Pertanto siamo in attesa di un decreto che formalizzi importanti novità.


Covid e scuole.


I primi cambiamenti si avranno con la gestione delle quarantene a scuola. Per asili e scuole materne con un numero di positivi inferiore o pari a 4 si continuerà in presenza, con dovere di sorveglianza e tampone antigenico, molecolare o autosomministrato alla comparsa dei primi sintomi, mentre le maestre dovranno indossare la FFP2. Se il numero di contagiati passa a 5 la didattica sarà sospesa per 5 giorni e non più 10.
Anche per le scuole elementari le lezioni continueranno in presenza allorquando vi
siano fino a 4 positivi, con le stesse regole per il tampone e le FFP2; a partire dal 5 caso le lezioni saranno in aula per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale con Booster da meno di 120 giorni o che siano guariti da Covid e abbiano concluso il ciclo vaccinale primario da meno di 120 giorni, tutti gli altri proseguiranno in Dad.
Per le scuole medie e superiori con un solo caso l’attività prosegue per tutti in presenza con l’utilizzo della FFP2. Con due o più casi l’attività prosegue in presenza per coloro che hanno concluso il ciclo vaccinale o che siano guariti da meno di 120 giorni, tutti gli altri vanno in Dad.


Validità green pass e quarantena dimezzata.


La certificazione verde rilasciata dopo la terza dose avrà durata illimitata e così sarà anche per chi è guarito dopo il completamento del ciclo vaccinale primario. Novità sono previste anche per chi si ammalerà di Covid-19. Se immunizzato con dose Booster o guarito dopo ciclo vaccinale sarà tenuto solo all’autosorveglianza e all’obbligo di mascherina FFP2, se non immunizzato la quarantena sarà dimezzata da 10 a 5 giorni fermo restando l’obbligo di test antigenico o molecolare all’uscita.
Venerdì 11 febbraio il Ministro Speranza dovrebbe firmare un’ordinanza che prevede, tra l’altro, anche la fine dell’obbligo delle mascherine all’aperto in tutte le regioni e la riapertura delle discoteche con capienza quasi al completo. Un’altra novità dovrebbe essere la fine dello “Stato di emergenza” al 31 marzo.


Altra data significativa sarà lunedì 14 febbraio: scadrà il periodo-ponte per gli ultra cinquantenni per mettersi in regola con l’obbligo vaccinale per loro previsto. Dal giorno successivo dovranno esibire il super green pass o dimostrare di essere guariti dal Covid. In caso contrario saranno sospesi e lasciati senza stipendio.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati

I risultati del GP di Montréal

A Montréal una deludente Ferrari ritira sia la macchina di Charles Leclerc che di Carlos Sainz Jr. Un appassionante GP di Montréal ha visto vincere

Sipario

Ed infine dunque ci nobilitammo, eWiva!! Mister Conte al Napoli è il modo migliore per mandare al macero quest’annus horribilis (accompagnandolo prudentemente con lo scaramantico