TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

Italia Economia Stabile

In autunno l’economia italiana ha frenato ma meno di quanto si temesse.

Il calo dello 0,1% registrato dall’istat per gli ultimi tre mesi del 2022 è il primo segno meno dopo sette trimestre tutti in rialzo. Meglio del previsto con un +3,9% superiore anche il 3,7 atteso dal governo, nemmeno l’effetto di trascinamento per il 2023 ha scalfito, che parte con un + 0,4% di crescita acquisita allontanando il rischio della recessione.

Una conferma arriva anche dai dati diffusi da Bruxelles. Nei 19 paesi dell’eurozona la crescita media nel Quarto trimestre del 2022 ha rallentato rispetto al + 0,3% dei tre mesi precedenti ma ha mantenuto un +0,1%. Nel confronto tra l’Italia e gli altri paesi, fanno meglio Spagna e Francia e peggio la Germania, unico in Europa il caso dell’Irlanda che cresce del 3,5% nel trimestre addirittura del 15,7% su base annua.

Le prospettive oggi sembrano un po’ più rosee rispetto a pochi mesi fa ammette Il commissario Gentiloni, anche il Fondo Monetario Internazionale ha aggiustato il tiro sull’italia e ha portato la stima per il 2023 da – 0,2% previsto in ottobre a + 0,6%, meglio della Germania, in linea con le attese del tesoro che ne prende atto

È un buon auspicio anche per il futuro nonostante restino fattori di incertezza per la crescita globale, la guerra in Ucraina e le mosse delle banche centrali. 

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati

F1: i risultati del GP d’Ungheria

Dominio McLaren che conclude in prima e seconda posizione La Formula Uno, dopo una settimana di pausa, riparte dall’Ungheria. Altra grande prestazione di Lewis Hamilton