TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

Napoli Leicester City 3-2. azzurri agli ottavi

Il Napoli accede agli ottavi di Europa League grazie a una bella vittoria contro gli inglesi del Leicester City

Finalmente una bella prestazione per gli azzurri, con una vittoria scacciapensieri che proietta i partenopei direttamente agli ottavi In Europa League.

Napoli che approccia ad una gara cruciale in questo punto della stagione, nella quale non ci si poteva sottrarre dalle aspettative del pubblico e della società.

Azzurri che partono subito forte con il francese Adam Ounas che premia la scelta di Spalletti inserendo il francese dal primo minuto in campo. Il giovane talento si fa trovare pronto su una corta respinta, dopo un tiro di Petagna e al 4 minuto porta il Napoli in vantaggio.

Il LEICESTER abbozza una replica ma al minuto 17 il Napoli si fa ancora pericoloso con Petagna, il tiro del giocatore azzurro viene però respinto in angolo dalla difesa del LEICESTER; al diciannovesimo e invece Rrahmani  che respinge con il corpo un tiro di Ndidi, salvando così la propria porta; al ventiquattresimo Il Napoli raddoppia con Elmas, vero valore aggiunto di questa squadra, grazie ha una splendida giocata del miglior  Zielinski, che smarca Petagna, il tiro e rimpallato e il Macedone si fa trovare pronto sulla respinta,  insaccando la rete del due a zero.

il LEICESTER replica praticamente nella immediatezza e con Evans in mischia segna il gol del due a uno. In campo si rivedono a questo punto vecchi fantasmi e dopo appena sei minuti il Leicester pareggia con  Dewsbury-Hall che realizza il gol del due a due.

partenopei che accusano il colpo e al quarantunesimo la partita si complica ancor più, complice un duro contatto tra Lozano e Ndidi  con l’attaccante di Napoli che impatta sulla testa dell’avversario.  Sfortunato il messicano che sarà costretto ad uscire dal campo per un problema ai denti.

Finisce praticamente qui il primo tempo, con gli azzurri che nel secondo tempo ripartono subito a spron battuto e a quarantaseiesimo è ancora Ounas ad  impegnare severamente Schmeichel che però devi a fuori; al cinquantunesimo tocca ancora al francese di testa sfiorare la rete. Il gol però è nell’aria e arriva al minuto 53, Malcuit serve Di Lorenzo la palla arriva ad  Elmas, che si libera dell’avversario,  controlla e mette in porta di sinistro. E’ il gol del tre a due e la doppietta per il macedone.

La reazione degli inglesi è immediata e al 58′ è il palo esterno a salvare Meret su tiro di Maddison.

Il Napoli però regge l’urto e questa volta forte delle esperienze passate tiene bene il campo e non mette mai gli inglesi nella condizione di potere trovarsi soli davanti a Meret. viceversa invece è la squadra di Spalletti che per poco non centra il quarto gol con Malcuit che all’ottantasettesimo tira una fucilata, parata miracolosamente da Schmeichel che mette in angolo.

Su questa ultima emozione si conclude quindi la gara che consente agli azzurri di portare a casa la vittoria e contestualmente il passaggio del turno

Napoli ancora in emergenza quindi, che nonostante tutto e la sfortunata fuoriuscita anzitempo di Lozano, ha resistito agli attacchi del Leicester City mantenendo un possesso palla del 47% con 5 tiri in porta rispetto i sei degli inglesi.

Purtroppo la vittoria dello Spartak Mosca contro il Legià Varsavia, con i polacchi che sbagliano un rigore nei minuti di recupero, fa arrivare gli azzurri al secondo posto nel girone, obbligandoli ad un’ulteriore tour de force, ma questo è il male minore.

NAPOLI (4-2-3-1): Meret , Di Lorenzo , Rrahmani , Juan Jesus , Mario Rui , Demme  (78′ Manolas ), Zielinski ; Lozano  (45′ Malcuit ), Elmas , Ounas  (63′ Mertens ); Petagna . Allenatore: Luciano Spalletti .

LEICESTER (4-3-2-1): Schmeichel , Castagne , Evans , Soyuncu , Bertrand , Ndidi , Tielemans  (77′ Soumaré ), Dewsbury-Hall  (88′ Albrighton); Maddison , Barnes  (71′ Daka), Vardy . Allenatore: Brendan Rodgers .

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati

Italiane stellari in Europa League

Voi suonerete le vostre trombe noi suoneremo le nostre campane. Questo il motto di piercapponi che riecheggia nella testa degli italiani. Quarti di finale ad

Le voci di dentro

I sogni son desideri Il partitone del turno di andata di Champions dell’altra sera tra il Real Madrid ed il City, ha solleticato desideri immaginifici

Controluce

“Abbiamo dimostrato di non meritare la classifica che abbiamo. Avanti così per le prossime sette sfide verso l’Europa!”. Così recita il tweet postato dalla SSCN