TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

Max Verstappen è campione del mondo

Verstappen batte Hamilton ad Abu Dhabi e diventa campione del mondo!

Il mondiale più emozionante visto negli ultimi anni si conclude con la gara più incredibile ricca di colpi di scena dall’inizio alla fine.

Laa battaglia tra i due rivali (Max Verstappen e Lewis Hamilton) non poteva avere epilogo migliore per gli amanti della F1, con Verstappen che si aggiudica la vittoria del GP di Abu Dhabi e, di conseguenza, del Mondiale.

Si è deciso tutto in un ultimo giro sconsigliato per i deboli di cuore. Fino a quel momento Hamilton era in testa alla gara dopo aver superato il rivale olandese, partito dalla pole, con una partenza perfetta chiusa in modo magistrale in curva uno.

Poco dopo Verstappen prova il sorpasso all’interno, il britannico è costretto a tagliare la chicane per impossibilità di completare la curva e riacciuffa la prima posizione. Per i giudici di gara non ci sono gli estremi per aprire investigazioni.

Da questo momento è monologo Hamilton che mantiene la testa della corsa, nonostante i tentativi strategici della Red Bull di fermarlo, prima con Perez (secondo pilota) che, non rientrato alla prima sosta, cerca di tenere il britannico alle spalle, malgrado le gomme supersoft consumate per i 25 giri trascorsi, per permettere al compagno di scuderia di riacciuffare secondi preziosi. Quando Hamilton se ne libera, l’olandese è alle calcagna, ma l’inglese riesce a vincere il “corpo a corpo” prendendo nuovamente il largo.

Ormai tutto fa pensare al trionfo di Lewis Hamilton, con la conseguente vittoria del suo ottavo titolo mondiale, ma l’incidente di Nicholas Latifi riapre i giochi, obbligando la safety car ad entrare in pista. Verstappen approfitta del rallentamento per tornare ai box e montare un set di supersoft. Una volta raggiunta la coda, la FIA ordina alle monoposto situate tra Verstappen ed Hamilton di sdoppiarsi (superare la safety car). Quando la safety car rientra all’ultimo giro, l’olandese non esita e vola subito all’attacco del “7 volte campione del mondo”, sorprendendolo a poche curve dalla fine, aggiudicandosi, così, il titolo di Campione del Mondo.

Max Verstappen diventa, dunque, il primo olandese a vincere un titolo mondiale di Formula 1, riuscendo ad agguantare la vittoria grazie al suo talento, la sua grinta e anche una buona dose di fortuna.

Da sottolineare c’è anche il rispetto tra i due fenomeni dimostrato dalla stretta di mano, a giochi fatti, in cui è racchiusa tutta l’essenza dello sport, che spesso è brutale perchè permette solo ad uno di vincere, ma che, nonostante la delusione, dà molti insegnamenti soprattutto a chi perde, anche se a perdere è un 7 volte campione del mondo”.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati

Italiane stellari in Europa League

Voi suonerete le vostre trombe noi suoneremo le nostre campane. Questo il motto di piercapponi che riecheggia nella testa degli italiani. Quarti di finale ad

Le voci di dentro

I sogni son desideri Il partitone del turno di andata di Champions dell’altra sera tra il Real Madrid ed il City, ha solleticato desideri immaginifici

Controluce

“Abbiamo dimostrato di non meritare la classifica che abbiamo. Avanti così per le prossime sette sfide verso l’Europa!”. Così recita il tweet postato dalla SSCN