TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

Bandiera del Regno Unito

God Save the King!

Dio salvi il Re!

Ebbene sì!

Una nuova era è iniziata per il Regno Unito, quella sotto la guida di re Carlo III.

L’ 8 settembre scorso, infatti, la regina Elisabetta II, all’età di 96 anni, intorno alle 19,30 (ora italiana dell’annuncio ufficiale), ci ha lasciati.

Un dolore immenso per tutti i suoi sudditi, che l’hanno amata e stimata come sovrana ma, soprattutto, come donna.

Durato 70 anni, il suo regno è stato il più longevo della storia britannica, nonché il secondo più duraturo della storia (dopo quello di re Sole, Luigi XIV).

Campane, preghiere, fiori, biglietti e 96 colpi di cannone. Questo è stato l’abbraccio del Regno Unito alla sua sovrana.

Ma il ricordo di Elisabetta è stato in grado di riunire anche i due nipoti William e Henry, in questo momento di tristezza.

Nel suo primo discorso da re, Carlo III ha dichiarato: “Mia madre, un esempio per tutti, sarò al vostro servizio come lei“.

Oggi, la salma della regina è giunta da Balmoral (luogo del decesso) ad Edimburgo, dove rimarrà almeno fino a martedì.

I funerali saranno poi celebrati il 19 settembre a Westminster.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati

Italiane stellari in Europa League

Voi suonerete le vostre trombe noi suoneremo le nostre campane. Questo il motto di piercapponi che riecheggia nella testa degli italiani. Quarti di finale ad

Le voci di dentro

I sogni son desideri Il partitone del turno di andata di Champions dell’altra sera tra il Real Madrid ed il City, ha solleticato desideri immaginifici

Controluce

“Abbiamo dimostrato di non meritare la classifica che abbiamo. Avanti così per le prossime sette sfide verso l’Europa!”. Così recita il tweet postato dalla SSCN