TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

Storia di amore e di rabbia

Il Collegio, giunto alla settima edizione, è un docu-reality di Rai2 nato nel 2017, un format capace di attrarre i giovanissimi verso la televisione ma apprezzato non solo da loro.

In ogni edizione, la meta è il diploma di terza media da “conquistare” vivendo però la vita da collegiali italiani in un epoca differente da quella reale, per un mese. In questa edizione per esempio, i ragazzi vivono  la scuola, le regole e i metodi educativi del 1958: taglio di capelli, assenza di trucchi e belletti, divise antiquate, mensa ben lontana da pizze o Mc Donald e più vicina al cucchiaio mattutino di olio di fegato di merluzzo, ma soprattutto allontanamento drastico dall’amato telefono cellulare, dai social.

Interessante esperimento che li costringerà a rivivere il contatto, la solidarietà del gruppo, la vicinanza e la conoscenza gli uni degli altri, la condivisione, fino a spogliarli dell’armatura da spacconi, lasciando emergere naturali fragilità con le quali imparare a fare i conti.

Uno degli insegnanti abili nel far emergere tutto ciò, è Andrea Maggi, oramai considerato il professore più amato d’Italia. Maggi è insegnante anche nella vita, ama la letteratura classica e si definisce un docente vintage. Scrittore interessante, capace di regalare approfondimenti e riflessioni sull’importanza della lettura, portatore di messaggi come quelli contenuti nella sua ultima pubblicazione “Storie di amore e di rabbia”, Giunti Editore. Si tratta di un romanzo per ragazzi in cui sono proprio i ragazzi a fare i conti con grandi parole e conseguenti significati: emarginazione, integrazione, generosità, comprensione, differenze culturali, amore, amicizia, rabbia, violenza, gratitudine.

Quanto, la difficile realtà dei giorni nostri, può invadere e distruggere la purezza di un ragazzo, e quanto un ragazzo può con la sua purezza modificare la difficile realtà dei giorni nostri? La risposta, sta nel finale di questo libro: sebbene rivolto ai giovanissimi, ha molto da insegnare anche agli adulti.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati

Italiane stellari in Europa League

Voi suonerete le vostre trombe noi suoneremo le nostre campane. Questo il motto di piercapponi che riecheggia nella testa degli italiani. Quarti di finale ad

Le voci di dentro

I sogni son desideri Il partitone del turno di andata di Champions dell’altra sera tra il Real Madrid ed il City, ha solleticato desideri immaginifici

Controluce

“Abbiamo dimostrato di non meritare la classifica che abbiamo. Avanti così per le prossime sette sfide verso l’Europa!”. Così recita il tweet postato dalla SSCN