TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

Coppa Italia Napoli Cremonese

Ottavi di finale questa stasera alle ore 21:00 allo stadio Diego Armando Maradona.

In campo il Napoli di Spalletti e la Cremonese con il neo allenatore Ballardini alla sua prima apparizione.

Azzurri dopo la sbornia di venerdì contro la Juventus che hanno visto largheggiare i partenopei con un romboante cinque a uno, si giocano l’accesso ai quarti di finale con i lombardi alle prese con ben più seri problemi di classifica, risultando fanalino di coda del massimo campionato.

Una data per altro significativa quella di questa sera al Maradona, che vede l’intera Terna arbitrale integralmente al femminile con Ferrieri Caputo, direttore di gara, coadiuvata da Di Monte e Trasciatti. Al Var Mariani e quarto uomo Di Bello.

Azzurri con le seconde linee in campo Kvaratschelia febbricitante, non è stato neanche convocato da Mr Spalletti, Demme invece festeggerà con la moglie la nascita della sua seconda figlia.

Campani con ALEX MERET in porta. In difesa BARTOSZ BERESZYNSKI, alla sua prima apparizione, supportato da JUAN JESUS, LEO SKIRI OSTIGARD e MATHIAS OLIVERA. Diga di centrocampo TANGUY NDOMBELEe ZAMBO ANGUISSA, coordinati dall’uomo in più, STANISLAV LOBOTKA. In attacco GIOVANNI SIMEONEe GIACOMO RASPADORIgiocheranno accompagnati da ELJIF ELMAS.

Per la Cremonese la più probabile formazione dovrebbe vedere schierati : Carnesecchi; Hendry, Aiwu, Lochoshvili; Ghiglione, Pickel, Castagnetti, Quagliata; Buonaiuto; Afena-Gyan, Ciofani. All. Ballardini

Nota di colore, il Napoli scenderà in campo con una nuova divisa dedicata al prossimo San Valentino.

Calcio d’inizio alle 21:00

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati

Le voci di dentro.

Il Napoli, una chat e l’Ingegnere Il legame parentale acquisisce al Sud un senso quasi liturgico, non sò se sia per questo che a Napoli

Cop 28UE Emergenza Clima

“La terra brucia, il destino dell’umanità è in bilico, il 2023 è l’anno più caldo di sempre, quest’inverno sarà eccezionalmente caldo. Proteggere il clima è

57º  edizione del Censis

In occasione della 57º  edizione del Censis L’Italia racconta le sue paure. L’indagine condotta ha fatto rilevare che l’80% infatti dei cittadini intravede nel futuro