TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

Garcià Sarri sfida tattica a Napoli

Questa sera si affronteranno al “Maradona” Napoli e Lazio.

I Partenopei a caccia della terza vittoria consecutiva, mentre gli uomini di Sarri ancora a secco di punti in questa stagione.

In vantaggio Garcia nei sei precedenti disputati tra i due tecnici : tre vittorie, due pareggi e una sconfitta. 

I due si sono incrociati in serie A nelle gare giocate tra Roma e Empoli e in Champions League tra Lione e Juventus

Stesso Modulo : il 𝟒𝟑𝟑.

Quello che cambierà sarà l’𝐢𝐧𝐭𝐞𝐫𝐩𝐫𝐞𝐭𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 in campo.

Due squadre differenti per caratteristiche individuali ma anche per come si muoveranno sul terreno di gioco.

𝐒𝐚𝐫𝐫𝐢 predilige un 𝐩𝐨𝐬𝐬𝐞𝐬𝐬𝐨 𝐩𝐚𝐥𝐥𝐚 continuo, in tutte le zone del campo, squadra corta sia in fase difensiva che offensiva.

𝐆𝐚𝐫𝐜𝐢𝐚 invece, possesso palla quando ci sarà la possibilità, senza rischi, altrimenti si cercherà la 𝐩𝐫𝐨𝐟𝐨𝐧𝐝𝐢tà

Lo ha dimostrato il tecnico francese, sia nelle dichiarazioni che nelle prime due gare giocate dagli azzurri.

𝐎𝐬𝐢𝐦𝐡𝐞𝐧 risulterà fondamentale, anche in questa gara, quando la pressione della squadra laziale sarà alta.

Sarri privo di Milinkovic, il Napoli senza Kim rispetto allo scorso campionato. 

Dieci su undici titolari potrebbero essere gli stessi rispetto all’anno scorso.

Le novità saranno sedute in panchina; innesti nuovi per le due squadre, pronti a subentrare quando la fatica si farà sentire.

Sarà una bella partita per gli amanti del calcio e della tattica.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati

Italiane stellari in Europa League

Voi suonerete le vostre trombe noi suoneremo le nostre campane. Questo il motto di piercapponi che riecheggia nella testa degli italiani. Quarti di finale ad

Le voci di dentro

I sogni son desideri Il partitone del turno di andata di Champions dell’altra sera tra il Real Madrid ed il City, ha solleticato desideri immaginifici

Controluce

“Abbiamo dimostrato di non meritare la classifica che abbiamo. Avanti così per le prossime sette sfide verso l’Europa!”. Così recita il tweet postato dalla SSCN