TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

LA FILOSOFIA RACCONTATA AI  RAGAZZI

La politica e le sue origini

In questi giorni, cari ragazzi, avrete sicuramente sentito i vostri genitori parlare di politica.

Le elezioni, il Presidente del Consiglio, la destra, la sinistra, Meloni e Salvini saranno stati sicuramente gli argomenti più quotati, ma non pensiate che sia tutto qui.

La politica, è un’arte antichissima e presente, in svariate forme e declinazioni, nella maggiorparte del mondo. E’ l’arte di amministrare la cosa pubblica, di governare le città, gli stati..

Quand’è che si è cominciato a parlare di politica?

Le origini della politica

Le origini della politica risalgono al 600 a.C. circa, quando in Cina ed in Grecia i filosofi iniziarono a pensare all’organizzazione della società senza trascurare il bene comune e la garanzia delle virtù fondamentali come bontà, saggezza, bellezza e giustizia.

Il periodo delle primavere e degli autunni

Dal 770 a.C. in Cina si viveva un periodo di pace. Lì cominciarono ad essere fondate le cosiddette “Cento scuole di pensiero” dove si discuteva di arte, letteratura e filosofia. L’esponente più prestigioso fu Confucio.

Confucio immaginava uno Stato composto da un uomo virtuoso in un clima di valori morali.

Di lì a poco, però, finì il periodo di pace e cominciò ad aumentare la conflittualità fra gli Stati. Il periodo delle primavere e degli autunni fu sostituito dal periodo degli stati combattenti.  Allo stesso modo Confucio lasciò il posto ad un leader più autoritario, Lao Tzu, il quale applicò tattiche belliche alla politica.

E nel resto del mondo?

Il resto del mondo era composto essenzialmente da due civiltà: la Grecia e Roma

La Grecia

In Grecia, all’epoca, vi erano una serie di città-stato con varie forme di governo, in prevalenza monarchie o aristocrazie. Ma nel 594 a.C. Atene fondò una democrazia nella quale trovavano sfogo e confronto numerosi filosofi. Aristotele ne fu protagonista, ma dopo di egli, con Alessandro Magno finì l’epoca d’oro della filosofia moderna. Quest’ultimo aveva delle mire espansionistiche che si scontrarono, però, con la resistenza dell’India

E a Roma?

Nel 509 a.C. intanto fu fondata la Repubblica Romana, una forma di democrazia rappresentativa.

Vi era un governo guidato da due consoli ed un senato di rappresentanti. Tuttavia nel I secolo a.C. salì al potere Caio Giulio Cesare che fu proclamato imperatore. Finì, così, la Repubblica e l’impero romano dominò tutta l’Europa per 500 anni.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati

Italiane stellari in Europa League

Voi suonerete le vostre trombe noi suoneremo le nostre campane. Questo il motto di piercapponi che riecheggia nella testa degli italiani. Quarti di finale ad

Le voci di dentro

I sogni son desideri Il partitone del turno di andata di Champions dell’altra sera tra il Real Madrid ed il City, ha solleticato desideri immaginifici

Controluce

“Abbiamo dimostrato di non meritare la classifica che abbiamo. Avanti così per le prossime sette sfide verso l’Europa!”. Così recita il tweet postato dalla SSCN