TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

Il Napoli crolla a Roma.

Il Napoli perde ancora.

Squadra sconfitta anche all’Olimpico, con soli tre punti nelle ultime quattro partite di campionato, accompagnate dall’eliminazione in Coppa Italia.

Partita maschia, ricca di falli e con una gara dalle continue interruzioni. Non ci si poteva aspettare una partita differente; quando non riesci a giocare di fioretto, ogni tanto bisognerebbe usare la sciabola.

La Roma, che non vive un momento di gran forma, è riuscita a superare i partenopei mettendo in campo più cattiveria e frenando gli uomini più pericolosi del Napoli.

Osimhen e Kvaratskhelia quasi mai pericolosi. Anche Politano, uno dei brillanti in questa parte di campionato, lascia la squadra in dieci per un fallo di reazione; espulsione figlia della frustrazione che evidenzia un calo tattico, fisico ma anche di nervi.

Venti minuti dopo, sarà l’attaccante nigeriano a farsi espellere per un doppio giallo seppur generoso; Napoli in nove uomini e partita finita.

Meret risulterà il miglior in campo e questo la dice lunga su una squadra che non riesce a trovare equilibrio e a concedere troppe occasioni agli avversari.

E’ il momento di azzerare gli alibi e iniziare a giocare senza pensare al proprio curriculum. Il mercato si avvicina, la dirigenza e il tecnico avranno il compito di capire chi realmente è disposto a sposare la maglia azzurra con il tricolore al petto oramai sbiadito.

Arrivare tra le prime quattro è indispensabile per permettere a Napoli una programmazione più serena e senza ridimensionamenti.

Essere consapevoli degli errori fatti nel post scudetto non basta; è il momento di prendere decisioni sui calciatori “scontenti”, e aggiungere forze fresche a una rosa che ha tutte le potenzialità per centrare la qualificazione Champions.

Claudio Cava

autore della pagina Facebook “081Azzurro”

https://www.facebook.com/profile.php?id=61550581423135

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati

I risultati del GP di Montréal

A Montréal una deludente Ferrari ritira sia la macchina di Charles Leclerc che di Carlos Sainz Jr. Un appassionante GP di Montréal ha visto vincere

Sipario

Ed infine dunque ci nobilitammo, eWiva!! Mister Conte al Napoli è il modo migliore per mandare al macero quest’annus horribilis (accompagnandolo prudentemente con lo scaramantico