TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

Supercoppa – il Napoli vince con la Fiorentina e vola in finale

Il Napoli vince 3 a 0 a Riad e si aggiudica il passaggio per il turno successivo nel quale disputerà la aggiudicazione della Coppa contro la vincente tra Inter e Lazio

Nella splendida cornice, almeno coreografica dello stadio di Riad, in cui però mancava l’ingrediente principale, ovvero il pubblico, in uno stadio semivuoto, Mister Mazzarri ha finalmente assaporato il successo.

Rotondo 3-0, il risultato con cui gli azzurri si sono sbarazzati di una Fiorentina comunque brillante. L’allenatore toscano ha letteralmente stravolto la squadra partenopea, rivoltandola come un guanto, giocando con un 3-5-2 di antica memoria.

Parte subito bene il Napoli quando nei primissimi minuti Politano di sinistro impegna severamente Terracciano. Il portiere viola smanaccia in angolo la palla beffarda dell’esterno azzurro, tra i più attivi nelle fila degli azzurri.

Non passa però molto tempo, quando su un veloce contropiede, Juan Jesus staccatosi dalle retrovie serve una palla visionaria per Giovanni Simeone, l’argentino liberatosi sulla fascia, si allarga e di Destro fionda un tiro imparabile per il portiere gigliato. 1 a 0 e azzurri in paradiso.

la Fiorentina però non sta a guardare e con tambureggianti azioni, seppur rintuzzate egregiamente da una difesa questa volta ben messa, riesce comunque a trovare l’occasione della serata.

Al quarantaquattresimo Infatti Mario Rui atterra Ikonè scatenato sulla fascia e l’arbitroassegnatoil calciodi rigore. Il francese si incarica del tiro dalla lunetta, ma calcia male e la palla va oltre la traversa, annullando quindi la preziosa opportunità.

Nel secondo tempo pochissime le occasioni per entrambe le squadre, con il Napoli che controlla la partita e la Fiorentina che cerca, ma non troppo, la via della rete.

Incomincia quindi la girandola delle sostituzioni con kwaratskelia che lascia il posto a Zielinski, Lindstrom che subentra ad una affaticato Politano e Leo Ostigard a prendere posto al centro della Difesa al posto di Mario Rui.

Successivamente al settantasettesimo Gaetano prende il posto di Cajust e soprattutto Zerbin entra al posto di Mazzocchi. Sarà proprio quest’ultimo il protagonista della partita quando al minuto 84 su un cross proveniente dalla destra tocca la palla che sfila nella rete regalando il 2 – 0, nell’occasione Il calciatore novarese riporta un colpo al capo a seguito della caduta contro il palo, ma la partita è in cassaforte.

Non finisce qua evidentemente il colpo subito da Zerbin ha il potere di duplicare le energie del giocatore azzurro che al 86esimo con una splendida galoppata solitaria segna il gol del definitivo 3 a 0 che regala la finalissima agli uomini di un entusiasta Aurelio De Laurentiis, che dalla tribuna accanto al suo omologo arabo si gode il meritato successo.

Appuntamento a questo punto lunedì sera per la finalissima.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati