TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

SIPA: presenti al Santa Caterina per la sicurezza stradale

Nella giornata odierna, 09/03/2024, PassNews.it si trovava al castello Santa Caterina, di Pollena Trocchia, per intervistare vari esponenti di Forza Italia sulla sicurezza stradale e sul progetto portato avanti dal SIPA (Sindacato Italiano dei Periti Assicurativi).

Presenti al castello – per la presentazione del candidato campano all’EuroParlamento, inserito nelle liste del PPE, l’Onorevole Fulvio Martusciello – il Sen. Maurizio Gasparri, l’On.le Annarita Patriarca, l’Avv. Francesco Pinto, oltre a personalità importanti come il magistrato Catello Maresca, il Sindaco di Casalnuovo Massimo Pelliccia e la maggior parte dei sindaci sostenuti da FI.

L’intervento di Catello Maresca

Il magistrato Maresca – intervistato da noi sulla possibilità di aggiungere, come materia di insegnamento nelle scuole, l’educazione stradale – ha così risposto: “Tutti i momenti destinati all’approfondimento, alla cultura, per essere più ampi nel ragionamento, per me sono momenti positivi nei quali inserire, nei relativi percorsi di formazione, elementi specifici perché poi il tecnicismo di alcune materie va affrontato in maniera particolare. Non si può pensare che facendo un ragionamento diffuso di educazione civica, hai dato anche degli elementi di educazione stradale. Sono argomenti che vanno approfonditi.” – Poi ha aggiunto – “Credo che sia importante anche destinare degli spazi specifici, tecnici, perché sono argomenti sensibili e importanti da affrontare anche in giovane età con una tecnica di apprendimento che deve essere commisurata all’età”.

Riguardo, invece, l’ampliamento nell’ambito della realtà urbana ha affermato: “Se già gli istituti scolastici recepiscono queste indicazioni centrali e si danno da fare sull’approfondimento, si è già a buon punto. Poi è chiaro che, da un punto di vista territoriale, bisogna lavorare sulle direttrici maggiormente a rischio come quelle strade che diventano, purtroppo, teatro di incidenti e di situazioni anche drammatiche che vanno monitorate, controllate di più, vanno, se possibile, anche modificate e, quindi, cominciare ad alzare l’attenzione su queste cose”.

Infine, interpellato sulla velocità dei lavori sulle strade urbane ed extraurbane, ha aggiunto: “Come tutti i lavori e come tutte le situazioni, la tempistica che noi scontiamo al Meridione è sempre più complicata; soprattutto quando si tratta di definire i lavori nei tempi previsti. Ciò dipende, anche, dall’attenzione delle amministrazioni che sono interessate, mentre per le strade extraurbane, credo che avendo una competenza sovracomunale, hanno un riferimento specifico e, forse, scontano la difficoltà di non avere un diretto contatto col territorio;” – per poi specificare che – “attraverso la mobilitazione, l’associazionismo, l’attenzione che può derivare dalla forza dell’opinione che sollecita gli interventi, può essere un elemento positivo per velocizzarli”.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati

Italiane stellari in Europa League

Voi suonerete le vostre trombe noi suoneremo le nostre campane. Questo il motto di piercapponi che riecheggia nella testa degli italiani. Quarti di finale ad

Le voci di dentro

I sogni son desideri Il partitone del turno di andata di Champions dell’altra sera tra il Real Madrid ed il City, ha solleticato desideri immaginifici

Controluce

“Abbiamo dimostrato di non meritare la classifica che abbiamo. Avanti così per le prossime sette sfide verso l’Europa!”. Così recita il tweet postato dalla SSCN