TECNICA | SCIENZA | ARTE

Organo di informazione dei Periti Assicurativi

Sicurezza stradale: il pensiero di Ada Minieri, autorevole rappresentate dell’Ordine degli ingeneri di Napoli

PassNews.it è felice di riportare l’intervista con il consigliere segretario dell’Ordine degli ingegneri di Napoli, Ada Minieri, intervenuta sull’argomento della sicurezza stradale.

La Minieri ha parlato del progetto che sta portando avanti con l’associazione Meridiani, di cui è vice-presidente, dal titolo “sii saggio, guida sicuro” per sensibilizzare i ragazzi delle scuole superiori e delle Università a una guida più prudente e sicura.

Queste le sue dichiarazioni: “La prima causa di morte per i giovani, tra i 19 e i 29 anni, è l’incidentalità e questo è dovuto a macchine poco efficienti, a strade dissestate e al cattivo comportamento di alcuni utenti; quest’ultimo punto è il più critico per quel che riguarda la sicurezza stradale, dato che molti atteggiamenti corretti, sia alla guida, che non, vengono puntualmente disattesi. Ed è per questo che, spesso, tocchiamo anche il tasto di far prendere coscienza ai ragazzi che gli utenti della strada non sono solo gli automobilisti o i motociclisti, ma sono anche i pedoni, i ciclisti, i passeggeri delle vetture o, ancora, i conducenti di monopattini, i quali, ugualmente, tutti devono seguire comportamenti corretti; quindi facciamo anche campagna di sensibilizzazione su tale aspetto, che vede questi cosiddetti utenti deboli, deboli perché in un incidente stradale potrebbero avere la peggio nel disattendere le più banali regole della strada come, ad esempio, un ciclista o un pedone che non si fermano a un semaforo diventato rosso, poiché convinti di avere il tempo sufficiente ad attraversare la strada, oppure ciclisti, viaggiare contro mano, pedoni attraversare la strada senza guardare a destra e sinistra ed altri esempi simili che aumentano i rischi di criticità di un incidente”.

Il Consigliere ha poi precisato l’articolazione del progetto, di cui abbiamo detto poc’anzi, che vede tre step fondamentali: il primo riguardante la formazione nelle scuole superiori e nelle Università, con la presenza di formatori e forze dell’ordine, le quali, ha tenuto a puntualizzare l’ing. Ada Minieri, <<non sono lì per giudicare o redarguire qualcuno, ma ci sono, appunto, per migliorare il comportamento in strada e prevenire incidenti, anche gravi>>; il secondo step coinvolge i ragazzi, che, quest’anno, attraverso dei reels e dei tiktok sono stati protagonisti di alcuni spot e, per concludere, il terzo step che vedrà svolgere le premiazioni della giornata conclusiva, riguardante il progetto, a piazza Municipio, nel Teatro Mercadante.

Sul progetto SIPA, che, invece, vuole coinvolgere anche i più piccoli, il segretario si è così espresso: “Formare i giovani è un investimento sicuro del nostro Paese, noi pensiamo che sia importante formarli nel rispetto delle regole e, nella fattispecie, sulla sicurezza stradale. Io auspico che le generazioni future siano migliori della nostra e capiscano che determinate idiozie, che ai nostri tempi abbiamo compiuto, non vengano ripetute. Quindi incidere sui ragazzi, sui bambini, è importante, anche perché i più piccoli sono come spugne e possono recepire di più rispetto a ragazzi già più maturi. Per fare un esempio, un bambino potrebbe dire alla mamma o al padre che si distrae in macchina, o perché fuma, o perché parla al telefono, di prestare maggiore attenzione alla strada aumentando il grado di concentrazione del genitore”.

L’Ingegnere, in conclusione, ha anche discusso dei piani per migliorare la sicurezza stradale e la viabilità nelle città, esponendo così il suo pensiero: “Io sono una fautrice delle città 30, come Bologna, nel cui centro storico la velocità e di, appunto, 30 km che sembra poco, ma che, in realtà, nei centri urbani è abbastanza. Bisogna prestare maggiore attenzione, dunque, a questi limiti; mentre, invece, riguardo alle strade bisogna renderle efficienti e sicure ed è quello che stiamo cercando di fare, anche grazie al PNRR, che ci aiuta nella sostenibilità e nella sicurezza delle strade”.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Ultime news

Articoli correlati

Italiane stellari in Europa League

Voi suonerete le vostre trombe noi suoneremo le nostre campane. Questo il motto di piercapponi che riecheggia nella testa degli italiani. Quarti di finale ad

Le voci di dentro

I sogni son desideri Il partitone del turno di andata di Champions dell’altra sera tra il Real Madrid ed il City, ha solleticato desideri immaginifici

Controluce

“Abbiamo dimostrato di non meritare la classifica che abbiamo. Avanti così per le prossime sette sfide verso l’Europa!”. Così recita il tweet postato dalla SSCN